Valeria Marini difende Pamela Prati: "Credo sia una vittima"

0
32


Raggiunta dai microfoni del quotidiano Il Tempo in occasione dell’uscita del suo singolo estivo, Valeria Marini ha fornito la propria versione sul tanto chiacchierato Prati-gate, che ha visto protagoniste della cronaca rosa degli ultimi mesi l’amica Pamela Prati e le sue ex-agenti Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Le fantomatiche nozze con Mark Caltagirone della showgirl sarda hanno alzato un polverone medatico tale, che risulta complesso individuare di chi siano le responsabilità effettive di quella che si sta trafilando sempre di più come una vera e propria truffa ai danni del pubblico, delle trasmissioni che si sono occupate del caso e dei giornali:

Credo che Pamela in questa storia sia una vittima. È rimasta invischiata in una situazione che forse non ha capito e man mano la cosa è diventata più grande di lei. All’inizio è stata la gioco ma poi tutto le è sfuggito di mano, e ha cominciato anche a dire cavolate nelle interviste. Qualche giorno fa ho incontrato Eliana Michelazzo, ex agente della Prati, e l’ho vista molto giù. Anche lei sembra una vittima di questa storia. L’altra Pamela, la Perricciolo, non lo so… Non do giudizi, ma l’impressione è che un raggiro ci sia stato. Anche se dobbiamo dare il giusto peso alle cose: non è che hanno ammazzato qualcuno.

L’ex-naufraga de L’Isola dei Famosi ed ex-inquilina del Grande Fratello Vip ha rivelato di aver appreso del turbolento caso una volta rientrata dalla Spagna, dove si trovava quando la polemica esplose.

Ho ricevuto il messaggio di una giornalista: per caso hai ricevuto la partecipazione: Non capivo, poi ho visto il polverone che si era sollevato. Un po’ ho pensato all’imbroglio del mio matrmonio, anche se il caso è diverso (nel 2015 Valerina ha ottenuto l’annullamento delle nozze di due anni prima con Giovanni Cottone, ndr). Era tutto perfetto tranne lo sposo.

Valeria Marini difende Pamela Prati: “Credo sia una vittima” pubblicato su Gossipblog.it 24 giugno 2019 12:43.



Source link

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here