Pamela Prati torna a parlare del finto Mark Caltagirone: "Ricevevo da lui le indicazioni su cosa dire"

0
42


Pamela Prati oramai assediata e provata per il caso che la riguarda, non smette di far parlare. Acclarata l’inesistenza di Mark Caltagirone, la showgirl torna a parlare del famigerato uomo dall’identità sospetta che per tempo è stato colui che avrebbe dovuto sposare.

Il settimanale Chi è riuscita a raggiungere Pamela (recentemente vista in pubblico per partecipare a un evento vip nella ridente Capri) per riprendere il filo da dove era stato lasciato a Live – Non è la d’Urso, la trasmissione condotta da Barbara d’Urso che ultimamente ha messo alla luce nuovi particolari clamorosi anche su Sebastian e Rebecca, ovvero i presunti figli che la Prati avrebbe preso in affido con Mark.

La showgirl parla di Sebastian affermando di non conoscere realmente quale sia la verità sul suo conto citando un episodio in cui erano presenti anche Pamela Perricciolo, Eliana Michelazzo e Milena Miconi:

All’inizio Marco mi disse di avere un bambino in affido, Sebastian, che aveva preso con la sua precedente compagna. Poi, nell’estate del 2018, mi chiese se volevo prendere con lui anche una bambina, Rebecca. Un giorno, mi trovavo in un bar di Roma con Eliana, e vedo arrivare Milena Miconi con la sua famiglia e un’altra ragazza, una dj della Capitale. Mentre eravamo lì, ci raggiunge la Perricciolo assieme a questo bambino che mi viene incontro e mi abbraccia chiamandomi “mamma”. Rimango impietrita ed esterrefatta. Ero contentissima di conoscere Sebastian dopo circa un anno da quando avevamo iniziato a scriverci. Per me questa era la prova tangibile che Marco non mi stava mentendo.

A questo punto però è la Prati a confessare che, in realtà, ciò che diceva lei nei salotti tv era solo frutto di un’altra mente:

Quando andavo nelle varie trasmissioni ricevevo sempre indicazioni da Marco Caltagirone su cosa dire. Mi ripeteva che dovevo dire di conoscere i bambini e che li avevo vissuti, altrimenti loro ne avrebbero sofferto. Mi veniva detto che piangevano quando non li citavo, mi accusavano di vergognarmi di loro perché erano bambini cresciuti in un istituto e non miei figli biologici.

Fra le tante tappe del Pamela Prati gate ricordiamo la foto scattata in compagnia di un uomo con il cappellino rosso che si pensava fosse Mark Caltagirone, ma che (svelato l’arcano) si è rivelato un amico di Pamela Perricciolo.

Per convincermi a fare questa foto, Marco mi disse che prima del suo arrivo era opportuno mettere a tacere tutti facendomi fotografare con un uomo che somigliasse a lui. Mi disse a giorni sarebbe arrivato e tutto si sarebbe sistemato.

Così come l’episodio del video-stories nella quale Pamela inquadra una mano alla guida di una macchina menzionando il profilo instagram del ‘suo’ uomo: tutto architettato ad hoc.

La Prati nell’intervista a Chi riserva anche delle critiche a Live – Non è la d’Urso che da mesi si occupa della faccenda: “Perché quando intervistano tutti i personaggi a cui è stato fatto quello che è stato fatto a me, con un sistema che si ripete da dieci anni, gli altri sono vittime e io no? Il motivo è che ho parlato in tv di matrimonio e figli?  Ma, quando l’ho fatto, è perché ci credevo e volevo condividere la mia gioia”, mentre elogi e belle parole sono riservate per Silvia Toffanin che più volte ha invitato Pamela a Verissimo per cercare di chiarire la delicata situazione: “Lei è sempre stata carina e gentile, mi ha messo a mio agio e ha cercato di comprendere il mio stato d’animo. È stata l’unica a capire realmente che stavo malissimo”.

Intanto secondo quanto scrive Leggo.it, la showgirl è stata avvistata a Mediaset per motivi che rimangono oscuri, tanto per cambiare.

 

Pamela Prati torna a parlare del finto Mark Caltagirone: “Ricevevo da lui le indicazioni su cosa dire” pubblicato su Gossipblog.it 12 giugno 2019 13:29.



Source link

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here