Morgan, sfratto rinviato al 25 giugno 2019 per motivi di salute

0
11

Lo sfratto di Morgan dalla sua abitazione di Monza, previsto per la giornata di oggi, venerdì 14 giugno 2019, è stato rinviato, dall’ufficiale giudiziario, al prossimo 25 giugno per motivi di salute.

Le condizioni di salute dell’artista monzese, ex leader dei Bluvertigo e giudice e coach in molti talent show (X Factor, Amici, The Voice), infatti, stando al certificato del medico intervenuto dopo un piccolo malore del cantante, hanno reso impossibile il suo spostamento dal domicilio che, come ricordiamo, è stato pignorato dal Tribunale di Monza e messo all’asta.

Morgan, quindi, dovrà osservare giorni di riposo assoluto, come prescritto dal medico, anche se la giornata di oggi è stata particolarmente intensa per l’artista che ha accolto anche alcuni giornalisti nella sua abitazione, mettendo in atto anche una protesta prima del loro arrivo.

Morgan ha ribadito di sentirsi vittima di un’ingiustizia, ha accusato lo Stato (con cui Morgan aveva contratto dei debiti) di aver svenduto l’immobile ad un terzo del suo reale valore e ha proceduto con un appello ai magistrati, pregando loro di concedergli qualche mese di tempo per permettergli di ricomprare la sua casa.

Prima dell’arrivo dei giornalisti e della decisione del rinvio dello sfratto, Morgan aveva affisso sul cancello dell’immobile un cartello con su scritti alcuni articoli della Costituzione Italiana riguardante il diritto al lavoro, l’inviolabilità della libertà personale e lo sviluppo della cultura da parte della Repubblica.

A sostenere Morgan nella sua battaglia, anche Jessica Mazzoli, madre della sua seconda figlia Lara.

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here