Creano la startup delle beauty box e raccolgono 1,5 milioni di euro

0
23

Box di trucchi e cosmetici venduti online e consegnati a casa, una volta al mese, con un servizio in abbonamento. In ogni scatola, una selezione di prodotti a sorpresa. È l’idea di Mario Parteli, 29 anni, e Luca Della Croce, 32, che a gennaio 2018 hanno lanciato Abiby. L’e-commerce delle beauty box ha appena annunciato un aumento di capitale da 1,5 milioni di euro e nuovi investimenti in arrivo. I fondi arrivano da venture capital e business angels, tra cui Alberto Genovese, founder di Facile.it e brumbrum. «Serviranno a crescere ancora: vogliamo aumentare il numero di abbonati e potenziare l’offerta dell’e-commerce» spiega Mario.

Com’è nata l’idea?

«La startup nasce dalla voglia di creare qualcosa di nostro. Non un’intuizione improvvisa, ma un progetto basato su analisi di mercato e un preciso modello di business. Gli acquisti online di cosmetici sono in crescita (+22% nel 2018, secondo Cosmetica Italia). Abbiamo analizzato vari settori e individuato un’opportunità nelle beauty box, che hanno già successo negli Stati Uniti. Per iniziare, abbiamo investito i nostri risparmi. Entrambi avevamo competenze nel digital (Mario lavorava come Managing Director per Facile.it, Luca come Country Manager per Lazada del gruppo Alibaba)».

abiby box

Che cosa ha convinto gli investitori?

«I nostri elementi vincenti sono il team, giovani con esperienza e competenze nel settore, una visione chiara e i risultati positivi. Sul fronte consumatori, i punti di forza sono l’offerta unica, la selezione dei prodotti e la comunicazione. Per raggiungere i clienti, puntiamo molto su web, social e microinfluencer».

Come funziona Abiby?

«Il modello si articola in due parti: abbonamenti e e-commerce. Ogni mese facciamo scoprire ai nostri clienti una selezione di prodotti differenti a sorpresa. Ci sono piani mensili o semestrali (a partire da 24,99 euro al mese). Tutti i prodotti sono acquistabili singolarmente sull’e-commerce. Lo scouting di brand e cosmetici è un aspetto importante. Abbiamo due tipi di partner: brand emergenti, forti in altri Paesi, che considerano la piattaforma come un entry point sul mercato italiano, e marchi affermati, che lanciano su Abiby i nuovi prodotti. Così i consumatori trovano i best seller di nuovi marchi e le ultime novità delle grandi case di produzione».

Difficoltà?

«Come dicono in molti, fare startup è come andare sulle montagne russe. Spesso ti senti imbattibile, alcune volte voli, altre cadi. Abbiamo preso tante porte in faccia, ma anche quello fortifica. Ad ogni porta chiusa, devi avere l’energia e la determinazione di aprirne due, essere motivato e credere nelle tue idee. Avere un socio al proprio fianco ti aiuta. Assumere persone forti, che portano valore aggiunto al team, è indispensabile».

Info: www.abiby.it

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here